Non abbandonare mai una passione

I ritmi moderni sono rapidi, intensi, onnivori.
Sembra quasi che la produttività nel lavoro sia l’unica dimensione in cui possiamo muoverci.
Se lasciamo che questa monodimensione prenda il sopravvento, e il lavoro che facciamo non ci gratifica al 100% (cosa che non credo di sbagliarmi nel dire che succede spesso), la vita perde poco a poco gioia e vitalità.
Non lasciamo da parte le cose che facciamo con passione.
Guadagnare non è l’unico obiettivo dell’azione umana, ovvietà che è bene ricordare. Una passione ha la capacità unica di farci sentire vivi, attivi, creativi.
Lasciamoci pure illudere dalle mille tentazioni materiali e virtuali, ma non dimentichiamo mai che vivere i proprio giorni richiede uno sforzo maggiore del consumare beni o servizi.
Qual è il senso dello stare al mondo se non applichiamo le nostre capacità in quello che amiamo fare?
E ancor meglio, se coltivare una passione ci avvicina a uno stato di felicità, non ci sarà meno difficile fare anche le altre cose con uno spirito più felice?


Ritorno all’autopubblicazione

Fidia è tornato disponibile su Amazon!


Anche se ci crediamo assolti, siamo complici della finanza.

Il punto è: sappiamo di esserlo?
Probabilmente no, perché nessuno si è mai sognato di chiedere alla propria banca, istituto di credito o cassa di risparmio, come vengono investiti i nostri soldi.

Non importa quanti soldi hai sul conto, o se la tua banca ti offre tanti servizi, degli interessi vantaggiosi o dei canoni bassi.
Tutte, incluse Poste Italiane, usano i tuoi soldi per speculare nel gran casinò sregolato della finanza, i famigerati mercati dove tutto è merce, anche gli stessi contratti di acquisto (i derivati, o i derivati dei derivati, suprema supercazzola finanziaria di cui si compongono le bolle che portano alle “crisi”).

La politica delle democrazie del mondo sottostá alla volontá del mercato e le stesse leggi vengono spesso cambiate per favorire le transazioni sempre più folli e lontane dal mondo reale, causando effetti collaterali devastanti come politiche di austeritá, tagli allo stato sociale, schiavitù e impoverimento di sempre più famiglie e persone.

Il primo passo da compiere è smetterla di alimentare questo giochino folle riservato a pochi privilegiati speculatori (mi riferisco a chi gioca pesante, non a chi si fa ingolosire dalle opzioni binarie online o segue le dinamiche del “parco buoi”).
La lobby finanziaria si arricchisce senza lavorare, produrre nulla né offrire servizi: semplicemente crea soldi dai soldi, comprando e vendendo puntando solo ai ricavi, senza neanche toccare o vedere quello che commerciano.

Informati sull’uso dei tuoi depositi.

La Banca d’Italia in teoria dovrebbe garantire la trasparenza dell’uso dei depositi dei correntisti, ma non lo sta facendo e difficilmente lo fará.

La convinzione diffusa è che le banche siano l’anima dell’economia, e che ogni intervento esterno, regolatore, è da scongiurarsi, a meno che non si tratti di un salvataggio.

Non voglio offrire una soluzione, ma porre un problema
: lasciare i soldi in una banca non è oggi più sicuro di tenerli sotto il cuscino o nell’armadio di casa.
Se, come prevedibile, grazie al bail in alcune delle nostre banche falliranno nei prossimi mesi, forse possiamo anticipare il finale classico: pagare il conto dell’ennesimo pasticciaccio finanziario in qualitá di risparmiatori disinformati.

Oggi le alternative esistono, le banche etiche sono nate proprio per questo e oltre a favorire lo sviluppo di progetti sociali ed economici di piccolo e medio taglio, non aderiscono alla politica classica delle banche attuali: privatizzare i profitti e socializzare le perdite.
Informiamoci e smettiamola di alimentare la principale causa dei problemi attuali: la dittatura del mercato.

Ricordiamoci che l’economia è un’invenzione umana, siamo noi stessi ad alimentarla e possiamo fare la nostra parte sempre, come consumatori e come risparmiatori!

I soldi hanno un valore perché noi crediamo che lo abbiano.

Che senso ha consegnare volontariamente quel valore nelle mani di chi specula, alimenta il mercato delle armi o sostiene qualche attivitá che noi non faremmo mai, come un lavoro non pagato?


Resilienza nella lettura

Le reti sociali propongono contenuti rapidi, veloci, facili da leggere e facili da dimenticare. Si dice che fissare tanto uno schermo dia problemi di vista se non si guarda da un’altra parte ogni tanto, per permettere agli occhi di cambiare il loro punto focale. Allo stesso modo, è vitale abituare la mente a spaziare su un testo più lungo di quattro righe per volta, e lasciarsi trasportare da una sana lettura che ne stimoli l’attività libera, critica e indipendente. Viva i libri!


La strada di Fidia continua

Cresce e cresce il numero di interessate/i e sostenitrici/tori di Fidia, tra alti e bassi continui, sogni di diffusione maggiore e progetti artistici paralleli e diversi, come il neo-nato programma Radio “Sui Sentieri di Ayan” presso la radio indipendente Radio Roarr. Ogni lunedì dalle 20 alle 21. Disponibile anche in Podcast.


La sceneggiatura tratta dalla prima parte di Fidia ad opera di Mattia Fiumani sta facendo grandi passi in avanti!

Sundance likes Fidia

The Sundance Festival likes Fidia!! Stay Tuned!


Dopo tante strade aperte e percorse

alcune fino in fondo e altre che si apriranno in futuro, ora è arrivato il momento di dedicarsi a quello che mi piace fare: scrivere.

Il prossimo romanzo si gira e rigira nella mia testa da mesi e ora è giunto il momento di dedicargli più tempo e passione.

Se quelle di Fidia son rose, la stagione per fiorire è arrivata…


Fidia è entrato

nella classifica dei primi 40 libri gratuiti più scaricati Kindle!


Presentazione di Fidia presso lo spazio CanyaViva alla Green Utopia

Marco Belloni presenta Fidia

Sabato 2 maggio, presso la Casalogica e lo spazio Canya Viva di Green Utopia, si è svolta la prima presentazione di Fidia con l’aiuto del giornalista Giovanni Vegezzi che ha condotto la presentazione e le letture interpretate dall’attrice Aurora Lonetto.


La scrittura è un processo di sintesi di quello che si vive, che si pensa, che si filosofeggia riguardo all’esistente… la sfida è di trovare un equilibrio che funzioni in questa sintesi, senza mai mancare di rispetto al lettore, cioè senza mai dirgli cosa deve credere o pensare, ma offrendo spunti per arrivare alle proprie conclusioni.


I commenti dei lettori

sono l’unico vero modo per verificare la qualità di quello che si scrive.

Grazie a tutti quelli che mi hanno scritto in questi giorni. Se non l’avete ancora fatto, potete scrivermi su Facebook, Twitter o su questo stesso sito


Fidia - CopertinaScarica l’anteprima gratuita di Fidia!

Con la messa a punto della copertina finale firmata Cosimo Miorelli, esce in versione e-book Fidia, il mio nuovo romanzo!

Scarica l’anteprima gratuita con un Pay With a Tweet o prendilo in prestito dal Kindle Store.

Puoi acquistare Fidia su Amazon.

Le vicende narrate in Fidia sono ambientate in un luogo realistico ma non determinato, perché è una storia che potrebbe, e vuole, essere fatta propria da più persone in vari paesi… CONTINUA

LIKE FIDIA SU FACEBOOK

ANTEPRIMA GRATUITA con un Pay with a Tweet!

ACQUISTA L’E-BOOK: Amazon

Clicca qui se vuoi avere l’anteprima senza condividere.


WORK IN PROGRESS: “LA FUTBOLITICA DI QUINTO”


Carretera al NorteCARRETERA AL NORTE

Primo Premio della sezione Narrativa de “Premios de la Universidad de Granada a la creación artística y científica para estudiantes universitarios” 2010.

Scritto in spagnolo, edito da Points de Lunettes, Siviglia, nel 2011

CONTINUA


Partire - Copertina

INCONTRI GEOGRAFICO-TIPATI

Racconto di Marco Belloni pubblicato in Partire – Antologia narrativa di geografia emozionale

CONTINUA


ARTICOLI PUBBLICATI SUL WEB

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...